Coronavirus, per famiglie ed imprese aiuti per 7,5 miliardi

coronavirus imprese famiglie risorse

Coronavirus, imprese e famiglie: dal Governo centrale sono in arrivo 7,5 miliardi di euro. E’ quanto ha confermato il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte in merito all’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Il premier ha parlato di “misure straordinarie ed urgenti”.

Coronavirus, imprese e famiglie: i provvedimenti

Per lavorare in questa direzione, però, c’è bisogno di uno scostamento dagli obiettivi programmatici. Dunque bisogna superare il contenimento della spesa di cui più volte ha parlato l’Unione Europea. Proprio per questo Conte ha detto che “c’è la piena sensibilità della commissione Ue a comprendere l’emergenza che stiamo attraversando”.

La cifra annunciata dal premier italiano sarà contenuta in un prossimo decreto sul coronavirus dedicato a famiglie ed imprese. I 7,5 miliardi faranno fronte alle emergenze immediate. Il premier ha cercato di anticipare le opposizioni spiegando che non si esauriranno così gli interventi necessari. Tecnicamente poi il Governo sta lavorando al sostegno alla crescita, allo sblocco degli investimenti ed altre iniziative.

Partita la lettera alla Ue

“Tecnicamente sono 6,35 miliardi in termini di indebitamento – ha detto Roberto Gualtieri, Ministro all’Economia e alle Finanze – ed è già partita la lettera che informa l’Ue di questo scostamento. C’è inoltre piena sostenibilità per la finanza pubblica di queste misure”. Massima fiducia del Mef nella “comprensione” da parte dell’Ue sugli aiuti sul coronavirus a famiglie e imprese. L’Europa non tarderà a far sapere la sua in merito ai provvedimenti.

Oltre a famiglie ed imprese nel decreto sul coronavirus dedicato a famiglie ed imprese ci sono anche le banche. L’obiettivo è sostenere una moratoria dei crediti alle imprese, ma non solo. Ci saranno fondi per sostenere i redditi, gli ammortizzatori sociali e per la Sanità, la protezione civile e le forze dell’ordine.