Coronavirus: per vendite on line smartphone scalzati da prodotti salute

Coronavirus: per vendite on line smartphone scalzati da prodotti salute

Roma, 2 mar. (Labitalia) – Il Coronavirus spinge le ricerche on line dei prodotti legati alla salute a scapito di prodotti generalmente ai primi posti nelle richieste. Emerge da un'indagine realizzata da Trovaprezzi.it, il comparatore di prezzi online leader in Italia, dedicata al tema. Analizzando le top 10 categorie si evidenzia subito che cellulari e smartphone, categoria da sempre in testa alla classifica di Trovaprezzi.it per numero di ricerche, questa settimana è stata sostituita da prodotti salute, solitamente di minore interesse per gli italiani.

Altra new entry nella classifica è abbigliamento da lavoro (al 4° posto con il 4% delle ricerche totali dal 18 al 24 febbraio), dove gli italiani hanno cercato di accaparrarsi le ultime mascherine protettive disponibili sul mercato. Tra le categorie prese d’assalto, oltre a prodotti salute (+599% delle ricerche rispetto alla stessa settimana del 2019) e abbigliamento da lavoro (+2273% delle ricerche), si trovano anche strumentazione medica e chirurgica che ha totalizzato oltre 17 mila ricerche dal 18 al 24 febbraio (+189%).

Il primo picco, fa notare Trovaprezzi.it, è avvenuto nella giornata di venerdì 21, quando i media hanno dato l’annuncio del primo caso di positività al virus sul suolo italiano. I prodotti più ricercati online nell’ultima settimana, riferisce, "sono state le maschere protettive di ogni tipo (in abbigliamento da lavoro e in strumentazione medica e chirurgica) e l'ormai introvabile Amuchina gel per disinfettare le mani (in prodotti salute)".