Coronavirus e perdita dei denti: ci sono dei casi sospetti

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
Coronavirus e perdita dei denti: ci sono dei casi sospetti (Photo by Ben Hasty/MediaNews Group/Reading Eagle via Getty Images)
Coronavirus e perdita dei denti: ci sono dei casi sospetti (Photo by Ben Hasty/MediaNews Group/Reading Eagle via Getty Images)

Un nuovo sospetto agita i ricercatori: il coronavirus potrebbe essere collegato alla perdita dei denti. Come riporta Il New York Times, infatti, ci sono stati dei casi negli Stati Uniti. Khemili, una 43enne statunitense, ha raccontato di aver perso un dente mentre masticava una caramella.

Dopo essere sopravvissuta al Covid-19, la donna ha sperimentato quelli che in molti definiscono la sindrome “Long Covid”: è ancora afflitta da sintomi come nebbia mentale, dolori muscolari e dolori nervosi.

Non esistono ancora prove dirette che l'infezione possa portare alla perdita dei denti o a problemi correlati, ma sarebbero in molti ad aver avuto a che fare con la caduta dei denti, sensazione di gengive sensibili e denti che diventano grigi o si scheggiano.

GUARDA ANCHE - Covid, i 3 vaccini più vicini al traguardo

Nei vari gruppi Facebook di chi ha la sindrome del “Long Covid” non è raro leggere testimonianze di denti che cadono senza sanguinare. Una donna, ad esempio, ha dichiarato di aver perso un dente mentre mangiava un gelato, un altro utente mentre usava il filo interdentale.

"È estremamente raro che i denti cadano da soli", ha dichiarato il dottor David Okano, un parodontista dell'Università dello Utah di Salt Lake City. Ma i problemi dentali esistenti, ha aggiunto, possono peggiorare a causa del Covid-19.

I medici dovrebbero prendere seriamente in considerazione questi disturbi, ha spiegato l’esperto, dato che più del 47% degli adulti di 30 anni hanno qualche forma di malattia parodontale, comprese le infezioni e l'infiammazione delle gengive.

GUARDA ANCHE - Cosa significa “contatto stretto”?

Una delle ipotesi sostenute dagli esperti è che la risposta immunitaria scatenata dal virus, nota come tempesta di citochine, possa manifestarsi in bocca.

"La reazione che osserviamo nella bocca è un meccanismo di difesa contro il virus", ha detto il Dr. Michael Schererer. Altre condizioni di salute infiammatorie, come le malattie cardiovascolari e il diabete, ha dichiarato, sono correlate anche con le malattie delle gengive negli stessi pazienti.