Coronavirus, De Petris (Leu): governatori leghisti diffondono panico

Pol/Vlm

Roma, 3 feb. (askanews) - "Le ricercatrici e i ricercatori dell'ospedale Spallanzani hanno isolato il coronavirus, ma il virus dell'intolleranza e dell'ottusità non si riesce mai a isolarlo e purtroppo non esistono vaccini. La richiesta dei governatori leghisti di tenere lontani dalle scuole i ragazzi provenienti dalla Cina è fatta apposta per fomentare il panico, rendere la situazione più difficilmente gestibile e diffondere chiusura e insicurezza". Lo afferma la senatrice di LeU Loredana De Petris, presidente del gruppo Misto.

"Bisogna tenere la guardia alta contro il rischio che il virus arrivi anche in Italia e il governo lo sta facendo in maniera eccellente. Ma bisogna stare altrettanto in guardia contro il rischio che una paura al momento del tutto ingiustificata veicoli forme di xenofobia, intolleranza e razzismo. Purtroppo casi simili si stanno invece già verificando e iniziative improvvide come quella dei governatori leghisti sono fatte apposte per incentivare emozioni irrazionali e pericolose di questo genere", conclude la presidente De Petris.