Coronavirus, Petrucci entra a gamba tesa

Gianni Petrucci, il presidente della Fip (Federazione Italiana Pallacanestro), ha chiesto alla Fiba di "punire chi discrimina l'Italia".

Dopo il no delle ungheresi di Sopron al match con Schio, è arrivato quello di Riga. La squadra lettone non vuole affrontare la Reyer: anche questa è una gara di Eurolega femminile che si sarebbe dovuta giocare a Lubiana, in Slovenia.

"Ho scritto alla federazione internazionale - ha riferito all'ANSA il numero 1 del basket italiano - chiedendo di prendere provvedimenti contro chi discrimina l'Italia. Ho scritto anche al ministro Spadafora e al presidente del Coni, Malagò. Capisco che non è facile, ma questa situazione lede l'immagine dello sport italiano e del Paese intero".