Coronavirus, a Piacenza la Cattolica laurea 77 studenti a distanza

Asa

Milano, 23 mar. (askanews) - A Piacenza, una delle zone più colpite dal Coonavius, tra oggi lunedì 23 e mercoledì 25 marzo 77 giovani laureandi magistrali e triennali della facoltà di Economia e Giurisprudenza dell'Università Cattolica del Sacro Cuore discutono le loro tesi a distanza. Lo ha riferito in una nota l'ateneo di Largo Gemelli.

"Sin dal primo giorno in cui abbiamo avvertito concretamente l'impatto del Coronavirus sulle nostre vite, abbiamo lavorato per mantenere viva la relazione, il contatto con i nostri studenti, che ci hanno risposto con la determinazione a non mollare, con lo stimolo ad andare avanti esplorando insieme nuove strade. Le lauree che si discutono in questi giorni a Piacenza rappresentano l'inizio, inatteso e davvero impensabile, di un nuovo traguardo", ha commentato la preside Anna Maria Fellegara in un messaggio registrato per l'occasione,

Tra i primi a laurearsi, Stefania Cheng, che ha tagliato il traguardo in Gestione d'Azienda. "Ho apprezzato gli sforzi di tutti per rendere possibile la sessione di laurea prima possibile e ringrazio la commissione e i tecnici per il supporto e per tutto il lavoro dietro le quinte. Ricorderò la mia laurea come momento molto solenne e importante. Non vedo l'ora che finisca l'emergenza sanitaria per poter festeggiare appropriatamente questo traguardo e per poter dare il mio contributo" ha commentato la studentessa.

Anche Erica Bosco, attualmente impegnata in uno stage presso Accenture, si è laureata oggi con una tesi su The New Customer Experience: il ruolo del servicescape nella digital age: "Sono totalmente soddisfatta della mia esperienza in Università Cattolica. Sono stati due anni sicuramente impegnativi ma allo stesso tempo mi hanno fortemente arricchita dal punto di vista sia professionale sia personale" ha riferito.

Tosca Preti si laureerà mercoledì in Global Business Management e avrà accanto la sua più grande sostenitrice, nonna Mariuccia, 82 anni, che potrà partecipare alla proclamazione dalla sua comoda poltrona di Borgomanero, tra il Lago d'Orta e il Lago Maggiore. "Se la laurea fosse stata in presenza, la nonna non avrebbe potuto partecipare alla discussione di laurea: ecco se vogliamo vedere un lato positivo della discussione online, è questo".