Coronavirus, Piemonte rimodula tarsporti pubblici regionali -2-

(Segue)

Torino, 11 mar. (askanews) - "Si tratta di una misura eccezionale per una situazione mai affrontata prima, che va di pari passo con la limitazione degli spostamenti - ha spiegato l'assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Marco Gabusi -. L'unità costituita per fronteggiare l'emergenza ha analizzato i flussi degli ultimi giorni, con previsioni di alleggerimento del traffico anche importante soprattutto nel weekend, e ha stabilito la riduzione delle corse di pari passo con le restrizioni degli spostamenti e dei contatti decretate il 9 marzo. È stata una scelta condivisa e appoggiata da tutti i soggetti della Mobility Emergency Unit, che tiene conto delle difficoltà che la rete dei trasporti pubblici deve affrontare, anche alla luce della necessità di evitare quanto più possibile le occasioni di potenziale contagio anche per il personale ferroviario".

"Al tempo stesso - ha assicurato l'assessore - vogliamo tutelare chi non può proprio fare a meno di spostarsi per lavoro, anche se si tratta di un'utenza ormai minima".

"Vorrei sottolineare che questo potrebbe essere solo il primo intervento che realizziamo sulla rete regionale: la Mobility Emergency Unit è infatti in modalità 'work in progress', in costante contatto e si riunisce tutti i giorni per valutare eventuali nuove variazioni di servizio, sia in aggiunta che in riduzione", ha ancora precisato Gabusi.