Coronavirus: Pisapia, 'ristori subito, violenza non può essere tollerata'

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: Pisapia, 'ristori subito, violenza non può essere tollerata'
Coronavirus: Pisapia, 'ristori subito, violenza non può essere tollerata'

Roma, 27 ott. (Adnkronos) – "Oggi più che mai bisogna saper tener ben distinte le ragioni del malessere di tanti cittadini per le conseguenze di questa pandemia e la ferma condanna rispetto a chi compie gesti violenti in maniera palesemente organizzata per speculare politicamente su questo disagio, qualsiasi sia la sua provenienza. Non ci sono molte alternative: il governo deve varare provvedimenti chiari, certi, stabili, congrui e continuativi per sostenere le fasce della cittadinanza rese più fragili da questa crisi. Gli aiuti economici annunciati devono arrivare subito. Come promesso". Lo sottolinea l'europarlamentare Giuliano Pisapia su Fb.

"I cittadini e le piccole imprese devono diventare centrali in questo sforzo. Dopo 8 mesi di pandemia il governo deve avere tutti gli elementi per definire un quadro degli interventi necessari e con un orizzonte di più ampio respiro senza rincorrere solo le contingenze delle fragilità economiche create dalla pandemia ad ogni dpcm. Ieri abbiamo avuto piazze violente, piazze che hanno isolato i violenti e piazze che hanno manifestato la propria angoscia nel pieno rispetto delle regole democratiche per cui mediatizzazioni delle violenze e generalizzazioni sono l'ulteriore errore da non compiere".

"Ma una cosa deve essere chiara a chi va con caschi e bastoni a sfasciare le vetrine di quegli esercizi le cui ragioni dice di voler difendere: è una speculazione inaccettabile sul disagio e l’angoscia delle persone che abbiamo già visto in passato e che non può essere tollerata".