Coronavirus, Pittella (Pd): sostegno europeo trovi strumenti efficaci

Pol/Luc

Roma, 14 mar. (askanews) - "Il sostegno europeo per affrontare l'emergenza Coronavirus deve trovare strumenti agili ed efficaci". Lo sostiene il senatore PD Gianni Pittella, già eurodeputato per quattro legislature e presidente del gruppo socialista e democratico nell'assise di Strasburgo.

"Limitarsi a fondi dormienti non utilizzati dalle Regioni, non richiedendone come normalmente il ritorno a Bruxelles può comportare il paradosso di penalizzare i Paesi i cui enti locali hanno speso più e in modo più efficiente. Così, come ammesso ieri dai funzionari delle strutture di bilancio della Commissione, l'Italia sarebbe quarta nell'attribuzione di risorse, preceduta da Spagna, Polonia e Ungheria. Sarebbe invece utile - sostiene Pittella - che il governo, di intesa con le regioni, intavolasse una mediazione con la Commissione per riprogrammare immediatamente e con semplice comunicazione a Bruxelles le risorse non ancora impegnate dei programmi vigenti, definendo ex novo nel quadro di un coordinamento nazionale impegni e investimenti legati all'emergenza. L'altra possibilità potrebbe essere un azzeramento del cofinanziamento nazionale da dedicare interamente all'emergenza. In ambi i casi -conclude Pittella - ci troveremmo di fronte a risorse pronte e disponibili e con una macchina amministrativa già in moto pronta a utilizzarli".