Coronavirus, pm Roma indaga su vigile che non comunica positività

Nav

Roma, 19 mar. (askanews) - Gli inquirenti della Procura di Roma hanno avviato un fascicolo di indagine riguardo il caso del vigile urbano dell'XI gruppo che non aveva detto di esser positivo al Covid 19. Secondo quanto si è appreso i magistrati procedono a carico di ignoti e per il reato di omissione di atti d'ufficio. In particolare sarebbe stata ritardata la sanificazione degli ambienti dove l'agente della municipale prestava servizio. Gli accertamenti sono iniziati dopo la presentazione di un esposto presentato da un sindacato.