Coronavirus: De Poli, 'per liberi professionisti è massacra Italia'

Coronavirus: De Poli, 'per liberi professionisti è massacra Italia'

Roma, 19 mar. (Adnkronos) – Diciamo no, fin d'ora, a un trattamento penalizzante nei confronti dei 2,5 milioni di liberi professionisti italiani. Per loro il decreto si dovrebbe chiamare 'massacra-Italia'. L'indennità, al momento una-tantum, non è prevista, infatti, per chi è iscritto ad altre casse previdenziali (al di fuori dell'Inps), ovvero giornalisti, notai, avvocati, commercialisti, ingegneri e architetti. Queste categorie sono ignorate dal governo: per loro niente bonus e niente credito di imposta sui locali di affitto". Lo denuncia il senatore Udc Antonio De Poli.

"Siamo lieti -aggiunge- di avere appreso che il governo abbia escluso il cosiddetto click day che si sarebbe trasformato in una guerra 'a chi occupa per primo la sedia' ma, adesso, chiediamo un correttivo sulle norme previste: il decreto tenga in piena considerazione tutta la platea di partite Iva".