Coronavirus, De Poli: stop tasse e indennizzi per agriturismi

Pol/Bac

Roma, 18 mar. (askanews) - "L'emergenza coronavirus ha messo in ginocchio, come sappiamo, un intero comparto come quello turistico e agroalimentare. Al danno si aggiunge la beffa: nonostante il blocco degli ordini e delle prenotazioni, gli agricoltori continuano a lavorare nei campi, come accade ad esempio nei Colli Euganei, in Veneto. Gli agriturismi sono vuoti e, di riflesso, il comparto agricolo che è legato a questo settore è fermo". Lo afferma il senatore Udc Antonio De Poli, che aggiunge: "Sto ricevendo lettere e segnalazioni da più parti in questi giorni. I danni economici sono pesanti. Al Governo chiediamo un intervento di ristoro adeguati per gli agriturismo che registrino un calo di fatturato. Parliamo di aziende che lavorano per il turismo ma che, allo stesso tempo, sostengono dei costi per continuare a lavorare nei campi. Chiediamo, inoltre, la sospensione di tributi e contributi per tutto l'anno 2020, prevedendo una rateizzazione in tempi adeguati delle somme previste", conclude De Poli.