Coronavirus, De Poli (Udc): decreto governo insufficiente

Pol/Gal

Roma, 29 feb. (askanews) - "Il decreto varato dal Consiglio dei ministri sulle misure economiche per affrontare l'emergenza coronavirus è insufficiente. C'è un'intera filiera produttiva da sostenere, dal turismo al commercio, all'artigianato e all'industria e a tutto il settore manifatturiero. La nostra prima richiesta è di estendere le agevolazioni fiscali oltre le cosiddette 'zone rosse', almeno a livello delle province nelle regioni coinvolte dall'emergenza, e di sfruttare le regole sulla flessibilità in Europa per finanziare in maniera adeguata interventi fondamentali per il ricorso agli ammortizzatori sociali a favore di imprese, lavoratori dipendenti e lavoratori autonomi". Così il senatore Udc Antonio De Poli commentando il decreto legge del Governo che introduce le prime misure economiche per fronteggiare l'emergenza coronavirus.

"Bisogna ristabilire un'immagine positiva dell'Italia all'estero e, in modo particolare, per l'agroalimentare italiano che si regge sull'export chiediamo una campagna di comunicazione 'Mangiare italiano è sicuro'. Difendiamo il Made in Italy a 360 gradi", conclude De Poli.