Coronavirus, De Poli (Udc): a Governo chiediamo 'contro-manovra'

Pol/Bac

Roma, 26 feb. (askanews) - "Il mondo dell'impresa, del commercio e dell'artigianato rischia di pagare un prezzo altissimo dall'emergenza coronavirus. Al Governo chiederemo la proroga della cedolare secca sugli affitti, l'esonero da versamenti e adempimenti tributari e previdenziali e la moratoria sui mutui non solo nelle zone rosse ma in tutta l'area delle regioni coinvolte, un Fondo straordinario per i locali commerciali e un Fondo d'emergenza per il ricorso agli ammortizzatori sociali". Ad affermarlo è il senatore Udc, Antonio De Poli che, intervenendo sull'impatto economico del Coronavirus, chiede all'Esecutivo un pacchetto di misure a sostegno dell'economia. "In vista del Decreto legge che è in arrivo da Palazzo Chigi ci auguriamo che ci siano misure importanti adeguate e incisive. Non possiamo permetterci di restare fermi. Serve una 'contro-manovra' ad hoc per limitare i danni economici che questa emergenza porterà nei prossimi mesi in tutti i comparti produttivi. Penso in modo particolare all'export nel manifatturiero. Solo il Veneto - una delle regioni maggiormente coinvolte dall'emergenza - esporta il 50% del proprio prodotto ed è la terza regione esportatrice d'Italia. Servono fatti concreti, non polemiche", conclude De Poli.