Coronavirus, a Pomezia chiuso il liceo Pascal: papà di studente positivo ai test

coronavirus liceo pomezia

Il liceo Blaise Pascal di Pomezia ha chiuso dopo aver appreso della positività del padre di uno studente ai test per coronavirus. La scuola, infatti, intende evitare la rapida diffusione di Covid-19 tra gli studenti e ha dunque attivato le procedure di contenimento. Anche a Fiumicino le scuole riaprono il 9 marzo.

Coronaviurs, chiuso liceo di Pomezia

Si tratta di una misura preventiva quella attuata dal liceo Pascal di Pomezia: l’istituto è rimasto chiuso lunedì 2 marzo a causa del coronavirus. Gli studenti giunti a scuola sono tornati a casa dopo le disposizioni apparse sul sito web dell’istituto che informava sulle misure preventive attuate. Da quanto si apprende, infatti, il padre di uno studente che frequenta la scuola sarebbe risultato positivo ai test. Il paziente si troverebbe ricoverato all’ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma, dove è risultata positiva anche una donna di ritorno dalla Bergamasca.

Il Comune di Pomezia, comunque, ha invitato i cittadini a “evitare allarmismi”, spiegando che “sono in corso gli accertamenti sui familiari” del paziente positivo.

Scuole chiuse a Fiumicino

Una donna di ritorno da Bergamo è risultata positiva ai test di coronavirus e anche il marito e la figlia risulterebbero contagiati. Per questi motivi, le scuole elementari Rodano e le scuole medie Segrè rimangono chiuse fino al 9 marzo.

Rimane chiusa anche la piscina, oltre che i due istituti in quanto si tratta dello stesso complesso. Continua l’attività, infine, nell’Istituto L’Isola dei Tesori frequentato dal bimbo di 5 anni risultato negativo al Covid-19.