Coronavirus, positivo il prefetto di Bergamo Elisabetta Margiacchi

Elisabetta Margiacchi

Il prefetto di Bergamo Elisabetta Margiacchi è risultata positiva al coronavirus. A confermarlo è la stessa al Corriere della Sera. La sua condizione non risulterebbe però preoccupante: “Non ho più la febbre, è una forma molto blanda“.

Coronavirus, positivo anche il prefetto di Bergamo

Secondo quanto si apprende anche il prefetto di Bergamo è risultata positiva la coronavirus però in una forma lieve. “Sì, è vero, sono risultata positiva anch’io, ma sto bene, anzi benissimo – ha dichiarato – Oggi, 6 marzo, non ho più nemmeno febbre: l’ho provata poco fa: 36,5″.

Il prefetto gestisce l’emergenza coronavirus direttamente dal suo alloggio all’interno della Prefettura. “Avevo qualche linea di febbre, un po’ di mal di gola, inizialmente avevo pensato a un colpo di freddo. Poi, per prudenza e senso civico, visto che lavoro con altre persone, mi sono sottoposta al tampone. Ed è risultato positivo: una doccia fredda. L’avrò certamente contratto lavorando in mezzo alla gente. Per fortuna è una forma molto blanda” racconta, aggiungendo che si ritrova a lavorare divisa da una parete a vetri dagli altri.

“Sto bene grazie a Dio, ma devo adottare tutte le precauzioni nel rispetto della salute dei miei collaboratori, che stanno operando dodici ore al giorno, a ritmi serratissimi. La macchina organizzativa non si è mai fermata: c’è grande sinergia, siamo in contatto con l’Ats 24 ore su 24, io continuo a dare le direttive esattamente come due giorni fa. La gente in questo momento ha bisogno di sapere che la macchina organizzativa sta funzionando con grande efficienza“.