Coronavirus: post "provocatori" su social, 19 arresti in Turchia

Fco

Roma, 17 mar. (askanews) - La Turchia ha arrestato 19 persone per post "infondati e provocatori" sui social media sulla gestione governativa dell'epidemia di coronavirus. Lo ha annunciato il ministero degli Interni.

Una nota ha indicato che 93 sospetti sono stati identificati per post sui social media che "hanno preso di mira autorità e seminato panico e paura" suggerendo che il virus si era diffuso ampiamente in Turchia e che le autorità avevano preso misure non sufficienti.(Segue)