Coronavirus: prefetto Milano, 'controlli basati su fiducia, sta a noi uscire da zona rossa'

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: prefetto Milano, 'controlli basati su fiducia, sta a noi uscire da zona rossa'
Coronavirus: prefetto Milano, 'controlli basati su fiducia, sta a noi uscire da zona rossa'

Milano, 6 nov. (Adnkronos) – Saranno i comportamenti dei cittadini a determinare l'uscita di Milano dalla zona rossa, come del resto della Lombardia. Lo dice il prefetto di Milano, Renato Saccone, in un'intervista al Corriere della Sera. Quanto ai controlli, "il tema chiave è la fiducia verso i cittadini: pur senza tralasciare la necessaria repressione di comportamenti devianti – sottolinea – saranno sempre indirizzati a orientare, anche con la presenza e la visibilità, verso comportamenti corretti".

Sarà fondamentale nei prossimi mesi "mantenere coesione e isolare i violenti. Non si può inneggiare alla libertà e cedere alla violenza. La nostra linea è di contrasto fermo e immediato di fronte al minimo accenno di violenza". A Milano, osserva, "esiste una crescente preoccupazione in molte categorie del mondo economico, alla quale da parte delle istituzioni deve corrispondere un’apertura al dialogo, che stiamo portando avanti con le parti sociali".

Come si uscirà dalla zona rossa? "Sia nei mesi del rigore, durante il lockdown, sia nei mesi estivi del rilassamento, abbiamo avuto la stessa dimostrazione: i nostri comportamenti – afferma il prefetto – sono fondamentali. Nelle ultime due settimane i controlli ci danno un’indicazione: si è tornati a una consapevolezza diffusa dei rischi e della responsabilità". E proprio in questa fase "non possiamo perdere tempo: dobbiamo mettere le basi per una ripartenza duratura. La convivenza con il virus sarà possibile a condizione del rispetto delle norme e grazie alla responsabilità dei comportamenti, con l’obiettivo condiviso di poter “cambiare colore” quanto prima".