Coronavirus, prefetto Saccone: Milano baluardo, ma più rigore

Fcz

Milano, 17 mar. (askanews) - "Dobbiamo essere ancora più rigorosi perché Milano è un baluardo, ha un tasso di contagio relativamente basso e va mantenuto così, altrimenti il rischio è che tutto il servizio sanitario regionale possa essere compromesso". E' l'appello lanciato dal prefetto di Milano, Renato Saccone, nel corso dell'intervista rilasciata oggi al Tgr Rai della Lombardia.

Secondo Saccone, la priorità dei milanesi alle prese con l'emergenza Coronavirus deve dunque quella di essere "più rigorosi". Per farlo, ha detto, "dobbiamo anche ridurre le presenze nei parchi. Ci sono ancora troppi che corrono, ancora troppe persone che interpretano in vario modo il loro diritto di passeggiare e di portare i cani a spasso. Questo non va bene". Il Prefetto ha poi espresso un ringraziamento agli studenti provenienti dalle altre Regione ma che sono comunque rimasti a Milano per "non aver ceduto alle pressioni familiari nè alla paura". Infine ha fatto un punto sull'impegno messo in campo dalla Prefettura per fronteggiare l'emergenza: "Siamo al lavoro a sostegno del servizio sanitario lombardo, nostra punta di diamante. C'è in questo momento una grande domanda di Stato, come servizio sanitario, sicurezza, assistenza alla popolazione, sostegno economico. E noi ci siamo, ininterrottamente, e ci saremo: una rete che è costruita insieme a tutti i sindaci, insieme alle polizie locali, al privato sociale, a tutti, anche i privati impegnati nei servizi pubblici essenziali".