Coronavirus, presidente mongolo in quarantena dopo visita in Cina

Mos

Roma, 28 feb. (askanews) - Il presidente mongolo Khaltmaa Battulga non ha rinunciato alla sua visita in Cina, per dimostrare vicinanza alla Repubblica popolare epicentro dell'epidemia da nuovo coronavirus, e al ritorno a Ulanbataar si è messo come previsto in quarantena. Lo riferiscono i media mongoli.

Battulga ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping ed è il primo capo di stato a visitare la Cina dall'inizio dell'epidemia. In precedenza nella Repubblica popolare si erano recati il primo ministro cambogiano Hun Sen e il vicepremier serbo nonché ministro degli Esteri Ivica Dacic. (Segue)