Coronavirus, primi casi in Togo e Perù

webinfo@adnkronos.com

Il governo del Togo ha annunciato il primo caso di coronavirus, spiegando che si tratta di una donna di 42 anni che è stata in Germania, Francia e Turchia prima di rientrare nel Paese attraverso il vicino Benin. "Non c'è motivo di cedere al panico, sono state adottate tutte le misure possibili per evitare la diffusione del Covid-19", ha assicurato Komi Selon Klassou, premier del Paese dell'Africa occidentale.  

La donna è ricoverata in un centro per le malattie infettive, le sue condizioni non destano preoccupazioni e si stanno ricostruendo tutti i suoi recenti contatti. Il Togo si aggiunge alla lista di altri Paesi africani in cui sono stati registrati casi di coronavirus: Sudafrica, Egitto, Algeria, Camerun, Nigeria e Senegal.  

Perù - Il presidente peruviano, Martín Vizcarra, ha annunciato il primo caso di coronavirus nel paese. Si tratta di un ragazzo di 25 anni, che era stato recentemente in Spagna, Francia e Repubblica ceca. Il paziente è in condizioni stabili. Il rischio che il virus raggiungesse il paese "è sempre stato latente", ha affermato il presidente ricordando l'espansione del coronavirus in Asia ed Europa, ma anche in Ecuador, Brasile, Argentina e Cile. Vizcarra ha quindi esortato tutti a mantenere la calma, "confidare nelle capacità del nostro sistema sanitario e continuare con le misure di protezione come stiamo facendo".