Coronavirus, primo caso di contagio in Friuli Venezia Giulia

Coronavirus Friuli

Una persona è risultata positiva al test con il tampone per il coronavirus in Friuli Venezia Giulia. Si tratta di un cinquantenne che avrebbe contratto il virus in un ospedale di Treviso.

Primo caso in Friuli Venezia Giulia

Registrato a Gorizia il primo caso di infezione da Covid-19 in Friuli Venezia Giulia. Si tratta di un cinquantenne che avrebbe contratto il virus nell’ospedale di Treviso dove era andato a fare visita ad un parente ricoverato per altri patologie.

L’uomo, che vive da solo ed è al momento in isolamento presso la propria abitazione, dopo essersi accorti di avere la febbre e sapendo di essere stato in una zona a rischio ha deciso di allertare il 112. Una volta accertato il potenziale rischio di infezione, quindi, i sanitari si sono recati presso la sua abitazione per effettuare l’apposito test. Ebbene i due tamponi faringei hanno attestato la positività dell’uomo che non è in gravi condizioni e che si trova al momento in quarantena presso il proprio domicilio. Dopo aver fatto visita al parente in ospedale, il cinquantenne sarebbe entrato in contatto con una decina di persone. Quest’ultime risultano, almeno per il momento, prive di sintomi e sono state poste in isolamento domiciliare.

A confermare la vicenda il vicepresidente e assessore alla Salute Riccardo Riccardi che al Piccolo ha dichiarato: “Intanto vorrei sottolineare che il sistema che abbiamo approntato per gestire i casi di contagio ha funzionato perfettamente. Per quanto riguarda questo primo caso, il paziente non è grave e possiamo dire che allo stato attuale le sue condizioni non destano preoccupazione. Resterà, per il periodo previsto, in quarantena domestica. Anche le persone che erano entrate in contatto con lui, tutte asintomatiche, ora sono seguite dal nostro servizio sanitario e sono in isolamento domestico».