Coronavirus, primo possibile caso in Puglia: ha avuto contatti con Codogno

coronavirus Puglia

Il presidente della Regione, Michele Emiliano, ha confermato che è stato registrato un primo caso di contagio da Coronavirus in Puglia. Si tratta di un residente della provincia di Taranto che era stato in visita a Codogno, focolaio dell’epidemia. Il test, a cui è risultato positivo, giovedì 27 febbraio sarà sottoposto ai controlli dell’Istituto Superiore di Sanità per la conferma di seconda istanza.

Coronavirus, l’epidemia arriva in Puglia

“Come avevamo previsto abbiamo il primo soggetto influenzato residente nella provincia di Taranto”. Così ha comunicato Michele Emiliano sul suo profilo Facebook. Ancora ignote le sue generalità, ma informa: “Sembra proveniente da Codogno in Lombardia, ove si era recato in visita”. Quindi ha fatto sapere che giovedì 27 febbraio il test raggiungerà l’Istituto Superiore di Sanità per la conferma di seconda istanza.

Da martedì 25, “il paziente è isolato al reparto infettivi dell’Ospedale San Giuseppe Moscati”. Si trova “in stanza a pressione negativa”. Il contagiato da Coronavirus, fa sapere ancora Emiliano, “è stato prelevato dal domicilio nel quale viveva a suo dire da solo in ambulanza del 118 dedicata da personale dotato dei necessari Dispositivi di Protezione”. Poi rassicura: “Il decorso dell’influenza è regolare e allo stato senza complicazioni. Tutte le persone con le quali il soggetto è stato in contatto dopo il soggiorno a Codogno si sottoporranno a tampone e poste in quarentena nelle prossime ore secondo i protocolli previsti”.

Solo un’ora prima della comunicazione riguardante il primo caso registrato nella Regione, Michele Emiliano si è complimentato con la sanità pugliese. Infatti, sul suo profilo Facebook ha scritto: “Nei giorni in cui stiamo fronteggiando con il massimo impegno possibile l’emergenza Coronavirus, la sanità pugliese si distingue ancora una volta per l’eccellente professionalità dei medici”.