Coronavirus, primo caso a Rimini: di ritorno da un viaggio all’estero

coronavirus primo caso a rimini

Primo caso accertato di coronavirus a Rimini. Si tratta di un paziente – le cui generalità non sono state rese note – di ritorno da un viaggio all’estero. Al momento è ricoverato in ospedale. “Sono in corso approfondimenti sul piano epidemiologico”, ha assicurato la Regione. Salgono quindi a 23 i casi di coronavirus in Emilia Romagna: 17 a Piacenza, 4 a Parma, 1 a Modena e 1 a Rimini.

Coronavirus a Rimini: nuovo caso accertato

La Regione Emilia Romagna ha comunicato che i nuovi casi di coronavirus accertati sono 4, l’ultimo dei quali a Rimini. I primi due sarebbero riconducibili al focolaio della Lombardia: di questi, uno aveva avuto alcuni contatti con il paziente contagiato nel lodigiano, l’altro ha trascorso qualche giorno a Codogno. Da quanto si apprende il primo è ricoverato all’ospedale di Parma nel reparto di Malattie Infettive, mentre il secondo, che ha manifestato sintomi lievi, si trova in isolamento a domicilio.

Gli altri due casi rilevati dal Crrem (Centro di riferimento regionale per le emergenze microbiologiche del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna) sarebbero un’operatrice sanitaria dell’ospedale di Piacenza (che si trova attualmente in isolamento a domicilio) e una persona di Rimini, attualmente ricoverata in ospedale. Da quanto si apprende sarebbe tornata da un viaggio all’estero. Ancora ignote le generalità del paziente sul quale sono in corso ulteriori accertamenti sul piano epidemiologico.

In tutta Italia sono 283 i contagi: nella giornata di martedì 25 febbraio sono stati rilevati i primi casi a Firenze e Palermo. Quest’ultima paziente è la prima contagiata del Sud Italia.