Coronavirus, professor Miani: mascherine inutili, lavarsi le mani

Red/Gtu

Roma, 3 feb. (askanews) - "Il rischio individuale di contrarre il virus oggi in Italia è considerato basso": lo ha sottolineato il professor Alessandro Miani, presidente della Società italiana di medicina ambientale, Sima, spiegando anche che le "mascherine sono inutili" mentre è importante "lavarsi le mani".

"Ad oggi il rischio individuale di contrarre il virus è considerato basso con una mortalità bassa del 3% questo potrebbe modificarsi solo in caso di epidemia che in Italia non c'è, c'è solo in Cina. Davanti ad una epidemia anche una mortalità bassa può portare a un numero elevato di decessi, ma ad oggi non siamo in questa situazione" il professor Miani è intervenuto nel corso del programma Genetica Oggi condotto da Andrea Lupoli su Radio Cusano Campus riguardo il tema del coronavirus.

Il presidente Della Sima ha spiegato che "mentre le buone pratiche di lavarsi bene le mani più volte al giorno, strofinandole con il sapone o quella di starnutire in un fazzoletto sono sempre consigliate, non c'è invece ad oggi la necessità di usare mascherine e dispositivi simili perché è una cosa inutile".

Inoltre, "stando ai dati epidemiologici ad oggi disponibili si ritiene che il contagio da coronavirus possa avvenire solo con persone in rapporto stretto attraverso magari un bacio o uno starnuto con le goccioline emesse dallo stesso", ha avvertito il professor Miani, aggiungendo: "L'Oms ha attivato anche il rischio, basso, con una trasmissione da malattia non manifesta ossia senza sintomi. Non sembra comunque esserci trasmissione aerea su grande distanza perché il virus fuori dal corpo sembrerebbe sopravvivere poco".