Coronavirus: pronto a Cremona ospedale donato da evangelici Usa

coronavirus ospedale cremona

Sono bastati tre giorni per realizzare un ospedale da campo operativo a Cremona, una delle province lombarde più colpite dall’emergenza coronavirus. La struttura si trova nel parcheggio davanti al pronto soccorso del complesso sanitario di Cremona. Si tratta di un dono della Samaritan’s Purse, un’organizzazione umanitaria cristiana evangelica che dagli Stati Uniti ha fatto arrivare tutto il necessario per creare 60 posti letto e 8 unità di terapia intensiva.

Il team della Ong statunitense era arrivato a Cremona mercoledì 18 Marzo 2020. Le 20 tonnellate di apparecchiature mediche erano atterrate in Italia a bordo dell’aereo DC-8 della Ong. Dopo aver effettuato il primo sopralluogo, con la presenza del prefetto e della direzione ospedaliera, i lavori avevano subito preso vita. I medici statunitensi, coadiuvati da quelli italiani, hanno realizzato un ospedale da campo con 60 posti letto e 8 postazioni di terapia intensiva.

Coronavirus: pronto ospedale a Cremona

In tutto, ben 32 volontari, tra cui medici, infermieri e specialisti di malattie respiratorie sono a disposizione dell’equipe medica italiana per almeno un mese. Davvero una bella notizia, come confermato da Giulio Gallera, assessore della Lombardia al Welfare.

Gallera ha così commentato la realizzazione dell’ospedale: “Per noi è una delle giornate più belle, un raggio di sole dopo un mese. Esattamente un mese fa avevamo la notizia del primo positivo, in un mese siamo a 19mila positivi, perdiamo il conto”. L’ospedale ha già iniziato il trasferimento dei primi pazienti Covid-19 già nella giornata di venerdì 20 Marzo 2020.