Coronavirus: Protezione civile Sicilia, 'chi arriva da zone rosse rispetti ordinanza Musumeci'

Coronavirus: Protezione civile Sicilia, 'chi arriva da zone rosse rispetti ordinanza Musumeci'

Palermo, 9 mar. (Adnkronos) (Man/Adnkronos) – Il Capo del Dipartimento della Protezione civile della Regione siciliana Calogero Foti ha diffuso un avviso alla popolazione per invitare i cittadini ad osservare le misure contenute nell'ordinanza emanata ieri dal presidente della Regione siciliana Nello Musumeci per contrastare l'emergenza Coronavirus. "Chiunque a partire dal 25 febbraio abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico o sia transitato e sostato nei territori della regione Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti, Alessandria, Novara, Verbanio -Cusio- Ossola, Vercelli – scrive Foti – deve, se accede in Sicilia, comunicare tale circostanza al comune (mail istituzionale) presso il quale intende risiedere o soggiornare, al Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria competente per territorio e al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta". 

Non solo. Nell'avviso il capo del Dipartimento della Protezione civile regionale ricorda l'obbligo di "registrarsi presso il sito web www.costruiresalute.it" e di "osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall'arrivo con divieto di contatti sociali, osservare il divieto di spostamento e di viaggi, rimanere raggiungibili per ogni eventuale attività di sorveglianza". La mancata osservanza degli obblighi contenuti nell'ordinanza, conclude Foti, " comporterà le conseguenze sanzionatorie previste dall'art. 650 del codice penale se il fatto non costituisce reato più grave". Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde del dipartimento regionale della Protezione civile 800.45.87.87. (Man/)