Coronavirus: in Puglia 2 contagi importati da Bulgaria e Albania

due nuovi casi estero bari coronanvirus

Il governatore della Puglia Michele Emilliano ha comunicato che la città di Bari ha registrato due nuovi casi positivi importati dall’estero. Entrambi giunti dall’est Europa, si trovano ricoverati all’ospedale Policlinico.

Coronavirus a Bari: casi positivi dall’estero

Il Presidente regionale ha spiegato che la notizia è giunta nella notte tra mercoledì 17 e giovedì 18 giugno. Si tratta di un uomo che ha viaggiato in macchina dalla Bulgaria e un altro che ha invece preso un traghetto dall’Albania. In quest’ultimo caso il protocollo di sicurezza prevede che i passeggeri che erano presenti con lui sul mezzo siano isolati e sottoposti al tampone.

Ricoverati al Policlinico, non sono note le loro condizioni di salute. Oltre a questi due casi, Emiliano ha dato comunicazione di altri contagi provenienti da altri paesi pugliesi prontamente diagnosticati grazie al sistema del segnalamento. É inoltre intervenuto sul tema dei test diagnostici, annunciando che il maggio ospedale del capoluogo sta per dotarsi di una macchina che ne esegue 10 mila al giorno.

In questo modo sarà possibile sostenere in tempi rapidissimi un innalzamento dei dati epidemiologici e aiutare chi deve mettere in quarantena le persone. “Stiamo sottoponendo tutto il personale sanitario regionale agli screening, e potremo farlo anche nelle fabbriche e negli uffici“, ha continuato. Quanto infine all’App Immuni, ha dichiarato che la Puglia non ha avuto ancora ricevuto segnalazioni pur sottolineando l’importanza di un mezzo che segni le persone con cui si viene in contatto.