##Coronavirus, Putin manda tutti i russi in ferie per una settimana -2-

Orm

Roma, 25 mar. (askanews) - A tradire la convinzione dei vertici che non sarà una cosa breve è anche l'annuncio di Putin del rinvio della consultazione popolare sugli emendamenti alla Costituzione russa prevista per il 22 aprile. "Credo il voto sulla Costituzione vada rinviato", ha detto il presidente russo, che si è poi concentrato sulle questioni economiche, sottolineando che in questo momento "per stabilizzare il quadro economico servono ulteriori passi" da parte del governo. In particolare, Putin ha proposto di aumentare i sussidi di disoccupazione (da 8mila a 12mila rubli, ovvero tra i 80 e i 140 euro), di velocizzare i pagamenti dei sussidi alle famiglie che hanno diritto al "capitale materno" - le sovvenzioni per le nuove nascite - e di anticipare i pagamenti ai veterani di guerra.

Putin ha anche chiesto, vedi ordinato, ai più ricchi di dare una mano. L'idea del capo dello Stato, che come ogni sua idea viene immediatamente trasformata in legge, è una tassa sui conti all'estero nell'ordine del 15% e del 13% su interessi da investimenti che superino il milione di rubli. Una tassa per gli oligarchi, che secondo le prime stime potrebbe portare nelle casse russe l'equivalente di un miliardo di dollari e che certo piacerà all'elettorato meno abbiente delle periferie e della Russia profonda. (Segue)