Coronavirus, quasi 120mila casi nel mondo con 4.292 morti

webinfo@adnkronos.com

Arriva a quota 118.619 il numero di casi di Covid-19 nel mondo, con 4.292 morti. A renderlo noto è l’aggiornamento odierno del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), che nel vecchio continente registra 14.890 casi e 711 morti.  

Cina - Sono 3.158 i morti in Cina a causa della Covid-19 e nel gigante asiatico si registrano ormai 80.778 contagi. Gli ultimi dati diffusi dalle autorità sanitarie cinesi e relativi alla giornata di ieri parlano di 24 nuovi casi confermati e 22 morti, tutti nella provincia di Hubei, dove si trova la città di Wuhan, epicentro dell'epidemia. Lunedì in Cina si erano registrati 19 nuovi casi e 17 morti. 

Iraq - Un'altra persona è morta in Iraq a causa della diffusione del nuovo coronavirus e nel Paese arabo e nel Kurdistan iracheno sono così otto in totale le vittime della Covid-19. L'ultima è un 68enne deceduto la notte scorsa dopo il trasferimento in ospedale, come hanno confermato le autorità sanitarie di Kerbala secondo una notizia rilanciata dall'agenzia Anadolu. "I test hanno confermato che era stato contagiato dal Covid-19", hanno aggiunto le autorità sanitarie irachene, precisando che la famiglia dell'uomo è ora in quarantena. Due giorni fa Basnews riferiva di 70 casi confermati di infezione, 13 in Kurdistan. 

Iran - Continua a crescere il numero delle vittime a causa del coronavirus in Iran, dove si sono registrati 63 morti nelle ultime 24 ore portando così a 354 il totale dei decessi. Ad aggiornare i dati è il ministero della Sanità di Teheran. Sono invece 958 i nuovi contagi, che portano a novemila il numero delle persone contagiate. Le autorità sanitarie iraniane aggiungono che sono 2.959 le persone guarite. 

Corea del Sud - Tornano a crescere i casi di coronavirus in Corea del Sud. I nuovi dati confermati dai Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc) e relativi alla giornata di ieri parlano di 242 nuovi casi confermati per un totale di 7.755. Lunedì la Covid-19 era stata diagnosticata a 131 persone. Nel Paese il coronavirus ha fatto 60 morti, per lo più anziani con patologie pregresse. Le aree più colpite restano quelle di Daegu e del Gyeongsang Settentrionale. Ma ora a preoccupare è Seul, dove - riporta la Yonhap citando il sindaco della città - 93 casi di coronavirus sono collegati a un call center nella zona sudoccidentale della metropoli. 

Turchia - Primo caso di infezione da coronavirus in Turchia. La conferma è arrivata dal ministro della Sanità, Fahrettin Koca, che ha precisato che "la persona in questione, colpita dal coronavirus in Europa", è ora in quarantena. "E' in buone condizioni - ha aggiunto il ministro in dichiarazioni riportate dall'agenzia ufficiale Anadolu - e tutti i suoi familiari e le persone che sono entrate in contatto con questa persona sono sotto sorveglianza sanitaria". Koca non ha aggiunto altri dettagli sul caso. 

Africa - Sono fino a ora contenuti a 99 i casi di coronavirus registrati in Africa dove si continua a temere che l'epidemia possa essere virulenta data la fragilità del sistema sanitario di molti paesi e l'intensità dei contatti con la Cina, focolaio primario del contagio. Il Sudafrica oggi ha confermato altri sei casi di Covid-19. Si tratta di persone tornate di recente dall'Europa. "Alcune di loro sono state ricoverate in ospedale, altre sono in autoisolamento a casa", ha reso noto l'Istituto nazionale di malattie infettive. Il numero complessivo di casi registrati in Sudafrica sale quindi a 13. I paesi che in Africa hanno denunciato contagi sono Algeria, Camerun, Egitto, Marocco, Nigeria, Senegal, Togo, Tunisia, Burkina Faso e Repubblica democratica del Congo. In Egitto, il paese più colpito insieme all'Algeria, è stato registrato un decesso.  

Usa - Sono ormai almeno mille i casi di coronavirus negli Stati Uniti, dove 31 persone sono morte a causa della Covid-19. E' quanto emerge da un bilancio della Cnn, mentre i dati della Johns Hopkins University parlano di 1.025 casi confermati. Lo stato di Washington resta il più colpito, con 273 persone contagiate e 24 decessi, secondo i dati della Cnn. La California e lo stato di New York registrano rispettivamente più di 100 casi. 

Germania - Terza vittima per il coronavirus in Germania. Lo ha reso noto un portavoce di Heinsberg, nel land del Nord Reno Westfalia, lo stesso dove si sono registrate le altre due vittime. 

Regno Unito - Le autorità sanitarie britanniche hanno diffuso l'ultimo bollettino sul contagio da coronavirus nel Regno Unito. Alle 9 di questa mattina risultavano 456 casi confermati, 83 in più rispetto a ieri. Si tratta dell'incremento maggiore in un singolo giorno da quando è stato rilevato il primo caso a gennaio. Sei i decessi nel Regno Unito, mentre altri due britannici sono morti all'estero: un passeggero della Diamond Princess deceduto il mese scorso e una donna di 53 anni morta a Bali. Il Servizio sanitario ha inoltre annunciato che intende aumentare fino a 10mila il numero dei test effettuati in un giorno, rispetto agli attuali 1.500.  

Spagna - La Spagna ha superato i duemila contagi da coronavirus. "2002 casi erano stati notificati a inizio mattinata", ha indicato alla stampa Fernando Simon, responsabile del centro di allerta sanitaria nazionale. La metà di questi casi sono concentrati nella regione di Madrid. I decessi sono stati 47, 31 dei quali vicino alla capitale.  

Belgio - Sono saliti a tre i decessi per il coronavirus in Begio, dove le persone contagiate sono ormai 314. Dopo la novantenne con patologie croniche deceduta ieri, oggi sono morti un 73enne e un 86enne. Quest'ultimo è deceduto nella casa di riposo dove viveva e nella quale era stato posto in isolamento dopo che il test per il coronavirus era risultato positivo. Lo riferiscono i media belgi.  

Svezia - La Svezia è il primo paese scandinavo a registrare un morte per l'infezione da coronavirus. Il decesso è stato reso noto dalle autorità della regione di Stoccolma. Si tratta di una persona anziana, che era ricoverata in terapia intensiva e soffriva di altre malattie, è stato riferito senza divulgare ulteriori dettagli. 

Albania - L'Albania registra un primo morto per il coronavirus. Si tratta di una donna di 73 anni con problemi renali cronici, che è deceduta all'ospedale di Durazzo. Aveva soggiornato due mesi a Bologna, prima di rientrare in patria per un funerale. Si teme che la donna abbia contagiato diverse persone, dato che è entrata in contatto con molti parenti prima di manifestare i sintomi dell'infezione. I familiari sono ora in isolamento, aspettando i risultati del test. Inoltre la donna è stata ricoverata vari giorni in ospedale prima di risultare positiva al test. Il personale sanitario che l'ha assistita è stato posto in quarantena. Al momento in Albania sono stati riconfermati 12 casi di infezione da coronavirus.  

Israele - Sono saliti a 76 i casi di coronavirus in Israele, ma si teme che il contagio si estenderà ulteriormente. Fra i nuovi casi, riferiscono i media, vi è un dipendente dell'aeroporto Ben Gurion a cui è stato fatto il test solo quando la sua influenza si è trasformata in polmonite. L'uomo non aveva viaggiato all'estero, né era stato in contatto con persone ritenute a rischio. E' risultato inoltre positivo il preside di una yeshiva (scuola religiosa) in Cisgiordania. 

Libano - Un'altra persona è morta in Libano a causa della diffusione del coronavirus. Lo riporta l'agenzia ufficiale Nna che non fornisce altri dettagli dopo che ieri è stato confermato il decesso di un 56enne libanese rientrato nel Paese dei Cedri il 20 febbraio dall'Egitto. In Libano sono in totale 59 i casi confermati di Covid-19.  

Indonesia - Prima vittima in Indonesia a causa della diffusione del coronavirus. Il ministero della Sanità ha confermato il decesso di una 53enne straniera con patologie pregresse. Le autorità indonesiane non hanno fornito altri dettagli sul caso della donna morta la notte scorsa. Le autorità del Paese avevano sinora confermato 27 casi di Covid-19. 

Bahrein - Il Bahrein conferma 77 nuovi casi di coronavirus e nel Paese sale così a 189 il numero delle infezioni. Stando alle ultime notizie delle tv satellitari arabe, i nuovi casi riguardano cittadini del regno evacuati dall'Iran, considerato il focolaio dell'epidemia nella regione. Il Bahrein ha anche annunciato che 30 persone sono guarite dopo essersi ammalate a causa della diffusione della Covid-19. 

Kuwait -Nuovi casi di coronavirus in Kuwait. Il ministero della Sanità ha confermato che altre tre persone sono risultate positive ai test e nel Paese sale così a 72 il numero delle infezioni. Lo riferisce la tv satellitare al-Arabiya 

Slovenia - Chiusa una scuola in Slovenia dopo che un insegnante è risultato positivo al coronavirus. Secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa Sta, le autorità hanno deciso di chiudere la scuola elementare di Kamnik, 30 chilometri a nord di Lubiana - la prima in tutto il Paese - per impedire eventuali contagi, mentre alle famiglie dei bambini è stato chiesto di mettersi in autoisolamento. In tutta la Slovenia al momento si contano 57 casi.