Coronavirus, in R. Campania riunione per assistenza disabili

Com-Psc
·1 minuto per la lettura

Napoli, 17 mar. (askanews) - Si è svolta presso l'Unità di crisi regionale della Campania una riunione per affrontare le problematiche espresse dal mondo dell'assistenza alle persone con disabilità e non autosufficienti, in questa delicata fase di gestione dell'emergenza sanitaria. Tra le altre questioni si è chiarito che ai soggetti con disabilità psichica o patologie psichiatriche per la gestione delle crisi comportamentali legate alle loro patologie, è consentito uscire di casa con l'assistenza necessaria di un accompagnatore, limitando allo stretto necessario la permanenza fuori casa e con le misure di prevenzione raccomandate (distanza interpersonale, uso di mascherine). Questa casistica, infatti, rientra nei casi (salute e estrema necessità) consentiti dalle disposizioni emanate per la gestione dell'emergenza sanitaria. L'accompagnatore avrà cura di portare con sé apposita autocertificazione. Sono state chiarite, inoltre, le diverse raccomandazioni per la prevenzione di possibili contagi e per la corretta gestione delle persone ospitate in strutture residenziali sociali e sociosanitarie, anche riportandosi alle indicazioni specifiche dell'Istituto Superiore di Sanità. L'Unità di crisi coordinerà la raccolta dei fabbisogni relativi ai dispositivi di protezione individuale anche per i servizi sociali e sociosanitari, compatibilmente con la progressiva disponibilità che si prevede nei prossimi giorni e con le esigenze degli ospedali.