Coronavirus, Raab: Johnson resta in ospedale, "è un combattente"

Ihr

Roma, 7 apr. (askanews) - Il primo ministro britannico Boris Johnson "resta in terapia intensiva in ospedale in condizioni stabili". Lo ha detto Dominic Raab, il ministro degli Esteri che fa temporaneamente le veci del premier ricoverato, come previsto in qualità di "first minister of State" nella consueta conferenza stampa a Downing Street sulla emergenza coronavirus.

Raab ha in sostanza ribadito quanto annunciato questa mattina da Downing Street, ovvero che al premier viene somministrato ossigeno, ma che non è stato attaccato ad un ventilatore. Elemento che escluderebbe di fatto una polmonite. Raab ha aggiunto che saranno dati aggiornamenti nelle ore successive.

Il ministro ha quindi espresso parole di vicinanza al premier. "La malattia del primo ministro è stata uno choc per l'intero governo. Non è solo il nostro capo, è un collega e un amico. Sono fiducioso che ce la farà. Perché se c'è una cosa che so di questo primo ministro è che è un combattente".