Coronavirus, Raggi: crisi non ferma Atac, lavoratori non a rischio

Sis

Roma, 26 mar. (askanews) - "Nessuno permetterà che questa crisi fermi il rilancio di Atac portato avanti con la procedura di concordato e la scelta di mantenere l'azienda pubblica. Ciononostante abbiamo aperto la richiesta di solidarietà per circa 4mila dipendenti dato che la legge lo consentiva. Voglio chiarire però che questa non è assolutamente una procedura che mette a rischio i lavoratori". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi partecipando alla prima Assemblea Capitolina online dopo lo scoppio della pandemia Covid-19. "È indubbio che Atac ha visto ridurre le entrate da bigliettazione di oltre il 70%, così come quelle legate ai chilometri percorsi. Accogliamo con favore l'anticipo del versamento annuale da 240 milioni di euro che la Regione stanzia per il trasporto pubblico, che in parte andrà in favore di Atac", ha concluso.