Coronavirus: reazione a vaccino in Alaska, 'dotarsi di farmaci antiallergici'

·1 minuto per la lettura
Coronavirus: reazione a vaccino in Alaska, 'dotarsi di farmaci antiallergici'
Coronavirus: reazione a vaccino in Alaska, 'dotarsi di farmaci antiallergici'

Washington, 17 dic. (Adnkronos Salute/Dpa) – Dopo le prime segnalazioni in Gran Bretagna, anche un'operatrice sanitaria in Alaska è stata ricoverata in ospedale per quella che si presume essere una reazione avversa al vaccino anti-Covid Pfizer/BionTech. Le autorità sanitarie spiegano che la lavoratrice è in condizioni stabili, ma rimane in ospedale per il monitoraggio dopo aver subito una reazione anafilattica con fiato corto 10 minuti dopo aver ricevuto la dose di vaccino martedì. L'operatrice non aveva una storia di allergie, ha detto in una dichiarazione il Dipartimento della salute e dei servizi sociali dell'Alaska.

"Ci aspettavamo che un effetto collaterale come questo potesse verificarsi dopo le segnalazioni di anafilassi in Inghilterra in seguito ala somministrazione del vaccino Pfizer-BionTech", ha sottolineato in una dichiarazione Anne Zink, Chief Medical Officer dell'Alaska.

"Tutti i siti autorizzati a vaccinare in Alaska devono avere farmaci a portata di mano per affrontare una reazione allergica, e questo è stato il caso" dell'operatrice, ha aggiunto. In Gran Bretagna le autorità hanno sconsigliato la somministrazione a persone con una storia di gravi reazioni allergiche.