Coronavirus, a Reggio Emilia riesumate 18 salme: 5 indagati

webinfo@adnkronos.com

La Procura di Reggio Emilia ha disposto la riesumazione di 18 salme di anziani, morti a causa del Coronavirus, per eseguire l'autopsia. I decessi sono avvenuti nella casa di carità San Giuseppe di Montecchio Emilia, uno dei luoghi più colpiti del reggiano. Lo riporta la stampa locale che informa anche di cinque persone iscritte nel registro degli indagati dalla pm Piera Giannusa. 

Due le ipotesi di reato: omicidio colposo e delitto colposo contro la salute pubblica. Tra gli indagati c'è anche il parroco di Montecchio, don Angelo Orlandini, responsabile della struttura, oltre al direttore e alla dirigente. La magistratura vuole accertare se vi siano state responsabilità e negligenze collegabili con l'epidemia scatenatasi all'interno della struttura. Tra le salme da riesumare anche quella del vescovo emerito di Reggio Emilia, monsignor Giovanni Gibertini.