Coronavirus, Regno Unito nel panico: “Difficile affrontare una pandemia”

coronavirus regno unito

Nel Regno Unito sono stati confermati altri tre casi di coronavirus mentre dilaga il timore che il Servizio Sanitario Nazionale non sarebbe riuscito a fronteggiare la crisi sanitaria. Una scuola vicino a uno dei pazienti risultati positivi è stata chiusa. In tutto il paese, inoltre, i negozi hanno esaurito il gel per le mani. Dopo l’epidemia scoppiata in Italia, quindi, anche il Regno Unito registra una situazione difficile.

Coronavirus, Regno Unito nel panico

L’ex segretario alla salute Jeremy Hunt ha dichiarato: “Il SSN avrebbe difficoltà a far fronte a una pandemia”. Da quanto si apprende sui quotidiani inglese, infatti, pare che gli ospedali troppo affollati saranno costretti a curare solo i pazienti che hanno maggiori probabilità di sopravvivere nel caso in cui dovesse scoppiare un’epidemia. Anche il Regno Unito, quindi, si trova a fare i conti con il coronavirus. Sono stati registrati altri 3 casi.

Hunt ha avvertito la popolazione inglese che gli altri pazienti ricoverati negli ospedali dovrebbero affrontare ritardi a causa della concentrazione delle risorse sul coronavirus. L’ex segretario, che presiede il Comitato per la selezione della salute, ha dichiarato infine: “Anche il servizio sanitario nazionale troverebbe difficile farcela se la pandemia fosse davvero decollata poiché i letti d’ospedale si sarebbero presto riempiti“. “Ci sarebbe anche un grave effetto a catena sui tempi di attesa per altri trattamenti”.