Coronavirus, Renzi: Dap, Consob e Azzolina vengano in Parlamento

Afe

Roma, 23 mar. (askanews) - "Il Parlamento deve lavorare, discutere, votare. E chiedere conto di alcune scelte: perché la Consob non ha chiuso la borsa? Si convochi il Presidente Paolo Savona in audizione. Perché il Dap ha sottovalutato l'emergenza carceri? Che aspetta il direttore Francesco Basentini a dimettersi dopo che ci sono stati tredici morti? Che succederà ai ragazzi che devono fare l'esame di maturità? La ministra Lucia Azzolina venga in commissione a confrontarsi sulle scelte da fare per garantire questo anno scolastico. È una fase di emergenza, certo. Ma dura da settimane e andrà avanti a lungo: la democrazia non si mette in quarantena". Lo scrive nella sua e-news il leader di Italia, Viva Matteo Renzi.

"Chiedere la convocazione del Parlamento - aggiunge - significa riaffermare la centralità della democrazia nel nostro sistema istituzionale. Non significa esporre a un rischio i parlamentari: significa evitare un rischio per i cittadini. Se vanno a lavorare i carabinieri e le commesse, potranno pure andare a lavorare i parlamentari, no? Ricordo che il Parlamento si riunisce anche in tempo di guerra. E che facciamo? Ci fermiamo per il Coronavirus?".