Coronavirus, Renzi: dopo il 13 non penso continui lockdown generale

Bar

Roma, 3 apr. (askanews) - "Vediamo, penso e spero che ci sia tutto il buon senso necessario, non credo che si possa continuare con un lokdown generalizzato": così il leader di Italia viva, Matteo Renzi, ha risposto alla domanda di un suo follower, che gli ha chiesto, nel corso di una diretta Facebook, se pensa che le misure di contenimento dell'epidemia di coronavirus adottate finora possano essere prorogate oltre il 13 aprile.

A chi lo accusa di "non rendersi conto" della gravità della situazione, vista la sua insistenza sulla necessità di riapertura delle attività economiche, Renzi ha replicato che "è vero l'opposto. Se non ci rendiamo conto che il Covid durerà due anni, sbagliamo e questo è un disastro".

La sua proposta, ha spiegato, è di concentrarsi non "su quale settore deve stare aperto e quale no ma quale settore, e più correttamente, quale luogo è sicuro e quale no. Dobbiamo aprire i luoghi sicuri" ha aggiunto e non più "distinguere come si è fatto fino ad oggi sulla base delle categorie che devono stare aperte per forza".