Coronavirus, Resta: trovato materiale promettente per mascherine

Lzp

Milano, 21 mar. (askanews) - Al laboratorio del Politecnico di Milano, in seguito all'accordo con la Regione sono arrivati "oltre 50 materiali" per realizzare le mascherine di protezione "che sottoponiamo a prove, via via più severe. Abbiamo individuato quelli più promettenti di tessuto non tessuto con grammatura particolare". Lo ha dichiarato il rettore del Politecnico Ferruccio Resta. "Stiamo mettendo a punto le indicazioni dei materiali efficaci nel filtrare l'aria. Abbiamo una specifica di prova, un rapporto di conformità tecnica", che velocizza le pratiche per la produzione.

Tuttavia, ha aggiunto Resta, "vogliamo mettere sul mercato solo prodotti davvero utili per contenere il contagio. Possiamo fare decine di test al giorno, completamente gratuiti, di materiali che ci inviano le aziende".

Con il certificato di conformità predisposto dal Politecnico, le aziende in grado di produrre mascherine con il materiale corretto riceveranno un bollino per la produzione", ha aggiunto l'assessore all'Ambiente di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo.

"Non tutte le maschere hanno un'efficacia protettiva. Come Regione vogliamo favorire la diffusione solo di mascherine che hanno le caratteristiche di idoneità per essere protettive", ha aggiunto Cattaneo.

Secondo quanto riferito sempre da Cattaneo sarebbero già state individuate delle ditte e a Bergamo sarebbero quasi pronte due filiere "in grado di produrre da 10mila fino a 100mila mascherine al giorno".