Coronavirus, resta in vigore l'obbligo di mascherine in Lombardia fino a metà luglio

obbligo mascherina lombardia

La Lombardia continua a essere uno dei territori più colpiti dal Coronavirus nel Bel Paese. Per questo motivo si è più restii a sciogliere le brighe. È questo, almeno, il messaggio che passa dal governatore Attilio Fontana a margine di un evento a Milano. Il Presidente di Regione, infatti, ha confermato l’obbligo di indossare la mascherina, anche all’aperto, per almeno altri 15 giorni in Lombardia.

Una misura restrittiva che potrà aiutare la Regione emblema dell’emergenza Coronavirus in Italia a venirne fuori. Un obbligo che viene prolungato di settimana in settimana. La prima ordinanza in merito aveva fatto parecchio discutere: Fontana, lo scorso aprile, aveva invitato i suoi corregionali a indossare la mascherina o, qualora ne fossero sprovvisti, foulard o sciarpe.

Obbligo mascherina in Lombardia

L’ultima ordinanza in merito all’obbligo di mascherina in Lombarda è stata emanata dal Pirellone il 23 giugno e scade il 30. Fontana, comunque, sembra intenzionato a rinnovarne l’obbligatorietà, almeno fino a metà luglio. Ai cronisti presenti a Milano, infatti, ha dichiarato: “Credo che continueremo ancora per 15 giorni: abbiamo parlato a lungo con tanti esperti e riteniamo che per una questione di precauzione sia giusto proseguire in questa direzione visto che i numeri stanno andando bene”.

I numeri del Coronavirus, in Regione Lombardia, sono abbastanza chiari. Stante l’ultimo bollettino del 28 giugno, infatti, si registrano ancora 10.947 persone positive al virus. Numeri troppo alti che non devono far abbassare la guardia.