Coronavirus, Riad vieta ingresso a città sante a cittadini Golfo

Sim

Roma, 28 feb. (askanews) - L'Arabia saudita ha deciso di vietare in via temporanea ai cittadini dei Paesi membri del Consiglio di cooperazione del Golfo (Ccg) di entrare nelle città sante, La Mecca e Medina, a causa dell'epidemia di coronavirus. Lo ha annunciato il ministero degli Esteri in un comunicato, precisando che la decisione non riguarda i cittadini del Ccg presenti nel regno da due settimane consecutive e che non mostrano sintomi di infezione.

Il Ccg è composto da Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar.