Coronavirus, riaprono musei e mostre in Lombardia

webinfo@adnkronos.com

Riaprono i musei della Lombardia dopo le nuove direttive per far fronte alla diffusione del coronavirus. Domani riaprono i Musei Civici di Brescia e saranno completamente fruibili, compresa la mostra 'Avremo anche giorni migliori. Zehra Doğan. Opere dalle carceri turche', allestita al Museo di Santa Giulia, nei consueti orari di apertura, con un accesso contingentato, che verrà gestito dal personale museale. Comune di Brescia e Fondazione Brescia Musei hanno inoltre deciso di accordare da martedì 3 a venerdì 6 marzo l’ingresso gratuito, per visitare sia le collezioni permanenti sia la mostra di Zehra Doğan.  

A Como da questa mattina la biblioteca comunale ha riaperto al pubblico per i servizi principali: sono garantiti il servizio di prestito, il servizio di restituzione, la consultazione del catalogo online e il servizio Internet. Gli utenti devono rispettare le distanze di sicurezza tracciate. Resteranno chiuse per tutta la settimana la sala studio al primo piano, l’emeroteca e la sala ristoro. I musei e Villa Olmo riapriranno da domani. Sempre da domani a Milano riapre il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, che sarà interamente visitabile, fatta eccezione per il sottomarino Enrico Toti e per le attività dei laboratori e le esperienze Vr.