Coronavirus, Riccardi (Fvg): utile ampliare misure restrittive

Cro-Mpd

Palmanova, 1 feb. (askanews) - "Inserire nell'ordinanza ministeriale relativa ai primi interventi di protezione civile sull'emergenza da coronavirus che prevede l'eventuale facoltà di misure restrittive già contemplate per il traffico aereo anche quello terrestre e marittimo".

La richiesta è del vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute e alla Protezione Civile Riccardo Riccardi in collegamento in videoconferenza con il commissario per l'emergenza Angelo Borrelli e il comitato operativo per l'emergenza da coronavirus dalla centrale della Protezione civile del Fvg a Palmanova.

"La proposta è una facoltà e non un obbligo per consentire al commissario di avere tutti gli strumenti qualora si verificassero situazioni di rischio - ha indicato Riccardi -. Se le persone possono portare con sé un problema, questo non può esserci soltanto se si viaggia in aereo ma anche se si utilizzano altre modalità di viaggio considerando la non conoscenza dei controlli sanitari che vengono effettuati nel perimetro di Schengen e dall'altro la posizione geografica del Friuli Venezia Giulia, collocato a poca distanza da aeroporti fuori dai confini nazionali dai quali possono transitare mediante triangolazioni, soggetti non controllati".

Il comitato si è concluso rinviando la decisione finale sull'ordinanza nella seduta di domani per valutare tutte le osservazioni pervenute.