Coronavirus, Riccardi: sempre più chiamate a numero verde

Fdm

Trieste, 14 mar. (askanews) - "Per aver informazioni i cittadini stanno ricorrendo sempre di più al numero verde dedicato all'emergenza coronavirus attivato dalla Protezione civile (800 500 300), che solo nella giornata del 12 marzo ha ricevuto 4.064 contatti, piuttosto che al Nue 112 (3.639 chiamate nella stessa giornata), al quale è corretto rivolgersi in caso di reale emergenza. Ciò dimostra sia l'utilità del servizio sia la presa di coscienza delle persone, che colgono la differenza tra le chiamate di emergenza e quelle da indirizzare al numero verde, riducendo così il carico di lavoro che grava sul Nue".

Lo ha spiegato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega a Salute e Protezione civile, Riccardo Riccardi, evidenziando che "nella sala operativa del Nue 112 è stata costituita una 'isola di risposta' composta da personale proveniente dal mondo della sanità che, essendo adeguatamente preparato in materia, costituisce una barriera significativa per evitare l'intasamento delle linee di emergenza verso il sistema 118".

Riccardi ha inoltre precisato che "nei confronti del sistema 118 è stato concordato con la Sores che tutte le chiamate collegate al Covid-19 vengano instradate in una specifica coda, mentre quelle di vera urgenza, di qualunque tipo esse siano, vengono veicolate sull'apposita linea rossa. Inoltre, per evitare il trabocco verso la Cur di Brescia, già decisamente sotto pressione, in accordo con l'Azienda Regionale Emergenza Urgenza Lombardia e Telecom, stiamo valutando la possibilità di utilizzare anche quota parte delle linee riservate ai numeri 112-113-115 attualmente scariche per ovvi motivi".