Coronavirus, 71enne rifiuta ricovero e va a casa in taxi

webinfo@adnkronos.com

E' risultato positivo al coronavirus, ma il ricovero nel reparto malattie infettive all'ospedale non gli è piaciuto e così ha preso un taxi ed è tornato a casa nel bergamasco. E' successo ieri a Como lasciando increduli medici e infermieri ed esterrefatti i carabinieri che sono andati a riprenderlo a Casnigo, nella val Gandino, in provincia di Bergamo.  

Per l'uomo scatterà ora la denuncia per epidemia colposa. Il tassista nel frattempo rintracciato è stato messo in quarantena, mentre l'uomo di 71 anni che si sentiva bene e non aveva accettato il ricovero è stato riportato al S. Anna di Como.