Coronavirus, Righini-Angelilli (FdI): Lazio, sorprende Covid 3

Bet

Roma, 17 mar. (askanews) - "Chiediamo alla Regione Lazio di spiegare la scelta di allestire un Ospedale Covid in una piccola clinica privata specializzata in cardiochirurgia, appartenente ad un gruppo imprenditoriale dell'Emilia Romagna". È la domanda di Giancarlo Righini, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d'Italia e Roberta Angelilli componente dell'esecutivo nazionale di Fratelli d'Italia. "Vorremo sapere in base a quali criteri scientifici l'Istituto Clinico Casal Palocco può essere considerato alla stregua dello Spallanzani, della clinica Columbus - Gemelli e del polo universitario Tor Vergata. Possibile che l'ICC - Casalpalocco risponda agli stessi requisiti di importanti policlinici? Per fare chiarezza sulle procedure amministrative e sui costi economici di questa scelta - avvertono - richiederemo l'audizione dell'assessore D'Amato, capo dell'Unità di Crisi, in Comitato Regionale di Controllo Contabile". "Riteniamo comunque che questi fondi erogati al ICC Casalpalocco, potevano essere investiti nella sanità pubblica e, atteso che nel Lazio già esiste una struttura come il Forlanini, riteniamo sia più facile e veloce riattivare un ospedale, eccellenza per la chirurgia toracica e le malattie respiratorie, che già esiste e che si trova in posizione strategica essendo adiacente allo Spallanzani ed al San Camillo" concludono.