Coronavirus, ritrovato uomo scappato nella bergamasca

coronavirus

Il 65enne positivo al coronavirus scappato dall’ospedale di San Giovanni Bianco (Bergamo) è stato ritrovato nei boschi. L’uomo era in forte stato confusionale dovuto alla scomparsa del padre.

Coronavirus, ritrovato 65enne scappato da ospedale

Bruno B., l’uomo che la notte tra giovedì 19 marzo e venerdì 20 marzo era scappato dall’ospedale di San Giovanni Bianco (era stato trovato positivo al coronavirus), è stato ritrovato oggi nei boschi di Dossena, paese situato tra la Val Brembana e Valle Serina, nella Bergamasca.

Elisa, la figlia del 65enne ex guardia forestale, su Facebook aveva lanciato al padre l’appello di tornare a casa. “Siamo stati avvisati dagli operatori del Soccorso alpino e da alcuni colleghi di papà che stavano collaborando alle ricerche e siamo in attesa di ulteriori comunicazioni da parte dei carabinieri”, ha dichiarato la figlia.

Fuga per il padre

Secondo quanto raccolto dalle prime informazioni, l’uomo è stato ritrovato in forte stato confusionale. Qualche giorno prima, infatti, aveva perso il padre, anche lui risultato positivo al coronavirus, e questo profondo dolore lo avrebbe spinto a lasciare d’istinto l’ospedale in cui era ricoverato

Ci hanno detto che stavano arrivando sul posto i soccorritori del 118 e che l’avrebbero portato in ospedale per gli accertamenti del caso” conclude Elisa Boffelli. Intanto a Bergamo sono iniziati i lavori per mettere in piedi il nuovo ospedale da campo che darà una boccata d’ossigeno al Papa Giovanni XXIII, visibilmente allo stremo delle forze.