Coronavirus: rivolta al carcere di Trapani, Fp Cgil 'serve più sicurezza'

Coronavirus: rivolta al carcere di Trapani, Fp Cgil 'serve più sicurezza'

Palermo, 11 mar. (Adnkronos) – "Il carcere di Trapani versa in una situazione drammatica a cui è necessario porre rimedio per garantire la sicurezza e la salute delle lavoratrici e dei lavoratori". A dirlo è Antonella Granello, componente della segreteria provinciale della Fp Cgil, dopo la rivolta di ieri nel carcere di Trapani, così come in tante altre città d'Italia, legata all'emergenza Coronavirus.  Tra le criticità, secondo il sindacato, la carenza di organico, nettamente sotto dimensionato, i conseguenti turni di lavoro estenuanti e la mancanza di sicurezza e di adeguati presidi sanitari a tutela della salute dei detenuti e degli operatori. "E indispensabile – dice Granello – che il governo preveda investimenti per le strutture penitenziarie, acceleri i percorsi per incrementare gli organici e garantisca sicurezza e il diritto alla salute". La Fp Cgil esprime "solidarietà agli agenti di polizia penitenziaria, a tutto il personale che opera al Cerulli e alle forze dell'ordine che ieri hanno affrontato l'emergenza contenendo e sedando tensioni e protesta".