Coronavirus: a Roma discoteche chiuse da oggi fino al 3 aprile

webinfo@adnkronos.com

di Silvia Mancinelli - Chiudono, fino a nuove disposizioni, le discoteche della Capitale. Dopo l'ordinanza emanata dal premier Conte sulle misure da adottare per scongiurare il contagio da Coronavirus, sono molti i locali che sulla loro pagina facebook hanno annunciato la sospensione di tutti gli eventi programmati fino al prossimo 3 aprile. Così il Goa Club di via Libetta che ha considerato anche il rimborso per gli eventuali biglietti acquistati in prevendita. Così, pure, il Room 26, in piazza Guglielmo Marconi, lo Shari Vari in via De' Nari e il Barrio Latino in via Alimena che "ha deciso - annuncia sulla propria pagina social - di sospendere le serate fino a nuove disposizioni. Siamo sicuri che l’Italia tornerà presto, col contributo ed il senso di responsabilità di tutti, alla normalità. Ci auguriamo altrettanto presto di poter tornare a ballare e a divertirci con tutti voi". 

Congelate fino al 3 aprile pure le attività e gli eventi del Planet Roma e degli Ex Magazzini, "salvo diverso ordine dell’ Autorità competente". "Crediamo fortemente nelle scelte dell’esecutivo volte a contrastare l’attuale stato d’emergenza nel nostro paese - scrivono gli organizzatori su facebook - ma chiediamo alle istituzioni di essere vicine a tutte le realtà che sono colpite da questa ordinanza per il solo fatto di svolgere attività sociali e di aggregazione". Si dicono propensi ad annullare gli eventi anche dal Piper Club, mentre "fino a nuove disposizioni Vinile (in via Libetta) rimarrà aperto con esclusivo servizio di ristorazione e wine bar, l’entrata sarà libera e servizio con posto a sedere".