Coronavirus a Roma: scortato in ospedale pullman con turisti cinesi

coronavirus-roma-pullman

Subito dopo la notizia di una coppia di turisti cinesi trovata positiva al Coronavirus a Roma, nella stessa serata del 30 gennaio le autorità sanitaria hanno provveduto a scortare un pullman di connazionali presso l’ospedale Spallanzani sito nella Capitale. La comitiva presente sul mezzo era infatti in Italia con un viaggio organizzato dallo stesso tour operator della coppia contagiata, che avrebbe iniziato a presentare i sintomi della malattia nella giornata di mercoledì 29 gennaio.

Coronavirus: pullman scortato a Roma

Stando a quanto riportato dalla stampa locale, le ricerche del pullman di turisti cinesi sarebbero scattate non appena i due contagiati (marito e moglie di 67 e 66 anni) sono stati trasportati all’ospedale Spallanzani di Roma. In serata, gli uomini delle forze dell’ordine coadiuvati dalla Asl regionale sono riusciti a intercettare il mezzo mentre questi si trovava al casello autostradale di Cassino, in provincia di Frosinone.

Da qui l’immediato trasporto del veicolo verso il medesimo ospedale in cui è ricoverata la coppia di anziani. L’intero gruppo di turisti (oltre all’autista italiano del pullman) non è stato però trovato positivo al coronavirus e i controlli a cui verranno sottoposti erano tutti effettuati in via precauzionale. Secondo quanto appreso, i due contagiati sarebbero giunti in Italia atterrando all’aeroporto di Milano Malpensa il 23 gennaio e avrebbero fatto poi due tappe intermedie prima di giungere a Roma qualche giorno fa, dove hanno preso alloggio presso il Grand Hotel Palatino nel centro della Capitale.